Spazio

GLUTE TEST* PER IPERSENSIBILITA' AL GLUTINE NON CELIACA (NCGS)

 

GluteTest* PER IPERSENSIBILITA’ AL GLUTINE NON CELIACA (NCGS)

(DIETA DI ELIMINAZIONE E PROVOCAZIONE CON GLUTINE IN DOPPIO CIECO)

“a cura del dr Alberto Bozzani, specialista in gastroenterologia

 

IPERSENSIBILITA’ AL GLUTINE NON CELIACA (GLUTEN SENSITIVITY)

Il glutine è uno dei componenti alimentari più diffusi. La Gluten Sensitivity è una reazione alla assunzione di glutine, nei casi in cui celiachia o allergia al frumento sono state escluse, i cui sintomi scompaiono seguendo con attenzione un regime alimentare privo di glutine.

Gli studi finora pubblicati hanno dimostrato che i pazienti affetti da Gluten Sensitivity presentano uno stato infiammatorio a livello della mucosa intestinale indotto dalla risposta immunitaria, una riduzione della permeabilità  intestinale ma una biopsia intestinale normale.

Tra i fattori principali che aggravano l'infiammazione provocata dal glutine vi è la presenza di una disbiosi intestinale (alterazione della flora microbica), che può essere conseguenza di uno stile di vita e alimentare errato che insieme determinano un disequilibrio del sistema immunitario, rendendo l'organismo più sensibile ad attacchi da parte di patogeni e compromettendo la funzione di "filtro selettivo" dell'intestino, permettendo così l'entrata in circolo dei frammenti proteici indigeriti del glutine.

L'infiammazione   a livello intestinale si ripercuote anche a livello sistemico:

 

Sintomi gastrointestinali Dolore e gonfiore addominale, diarrea, intestino alterno con fasi di stipsi, bruciore di stomaco, reflusso gastroesofageo, nausea, vomito, meteorismo, flatulenza, aerofagia, borborigmi intestinali, anemia, perdita di peso.
Sintomi extra-intestinali Cefalea, mente annebbiata con difficoltà  di concentrazione e perdita di memoria, eczema e rash cutanei, depressione, astenia, artromialgie, formicolii a livello della gambe e delle braccia, afte del cavo orale.

 

Un fattore limitante per la corretta diagnosi della Gluten Sensitivity è la mancanza di biomarcatori sierologici specifici per questa malattia: infatti l'unica alterazione immunologica riscontrata è una positività  alla presenza di anticorpi anti-gliadina (AGA) la quale è presente, però, solo in metà  dei casi studiati. Per questo motivo, fino ad oggi, la diagnosi della Gluten Sensitivity veniva effettuata escludendo, mediante gli opportuni test, l'allergia da grano o la celiachia. Verificata la negatività  del paziente a queste due patologie la diagnosi di Gluten Sensitivity veniva confermata se i sintomi miglioravano a seguito di una dieta priva di glutine. Ma secondo la comunità  medica attualmente l'unico metodo diagnostico attendibile ed efficace per la diagnosi della Gluten Sensitivity è l'esecuzione di un challenge in doppio cieco.

Si ricorda che anche in caso di negatività al GluteTest * è possibile essere comunque realmente intolleranti ad altre componenti del grano diverse dal glutine, proteiche o glucidiche (fruttani) . Lo specialista vi dirà come comportarsi in questi casi.

Il GluteTest * è un test basato sulla letteratura scientifica e rende tecnicamente possibile il doppio cieco con una modalità autogestita e domiciliare ma con la verifica puntuale della corretta metodica da parte dello specialista gastroenterologo.

 

Si tratta di un Test di provocazione in doppio Cieco con Glutine (TPO), che è una metodica scientificamente definita per provare una ipersensibilità al Glutine senza farsi determinare dalla suggestione. L’esame richiede una rilevante collaborazione del soggetto che si sottopone al test e una costante relazione con lo specialista gastroenterologo al fine di portare a termine l’esame correttamente.

Innanzitutto richiede di seguire scrupolosamente per 4 settimane una DIETA SENZA GLUTINE che viene assegnata all’inizio e poi di rispondere per iscritto e inviare per mail ogni settimana un questionario di 24 item sui sintomi. La compilazione corretta e puntuale di tale questionario insieme alla assunzione di tutte le compresse consegnate nel giorno opportuno indicato è essenziale per la validità del test. Occorre inoltre ricordarsi di assumere le capsule del PRODOTTO ALIMENTARE A e del PRODOTTO ALIMENTARE B nella settimana dovuta e al dosaggio prescritto senza dimenticarsi o ridurre il dosaggio giornaliero. La eventuale sospensione del Test va effettuata solo per seri sintomi o per gravi malattie intercorrenti. La sospensione per qualsiasi causa annulla la validità del Test che va ricominciato dall’inizio con un nuovo kit.

La inosservanza di queste modalità non permetterà allo specialista di produrre un referto indicativo per Intolleranza al glutine non celiaca (NCGS).

 

 

Il Test si sviluppa in 4 fasi (ognuna della durata di una settimana):

 

Fase 1 (7 giorni) solo dieta senza glutine;                                                                                                                          

Fase 2 (7 giorni) assumere il Prodotto Alimentare A : 4 cps a pranzo e 4 cps a cena; in dieta senza glutine;                                      

Fase 3 (7 giorni ) solo dieta senza glutine ;  

Fase 4 (7 giorni) assumere il Prodotto Alimentare B. : 4 cps a pranzo e 4 cps a cena; in dieta senza glutine.

 

All’inizio va comunicato il giorno preciso per mail e va inviato il primo questionario, poi ogni fine settimana per 4 volte vanno inviati gli altri 4 questionari all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. nella mail possono essere comunicati anche eventuali problemi nella conduzione del test.

All’interno della confezione del GluteTest *si trova il necessario per eseguire il test e tutte le indicazioni per capire e affrontare al meglio ciascun passaggio .

In particolare :

  1. 1 Foglio di spiegazione da trattenere
  2. 1 questionario VAS 0-10 sui sintomi (0 nessun sintomo- 10 sintomi molto severi e persistenti) da inviare per email per 5 volte
  3. Consenso informato da riconsegnare prima di iniziare il test e scheda anagrafica
  4. PRODOTTO ALIMENTARE A  a base di cereali in capsule vegetali che potrebbero contenere glutine oppure amido di riso (placebo senza glutine). Ogni flacone ha un codice specifico ed è registrato e certificato
  5. PRODOTTO ALIMENTARE B a base di cereali in capsule vegetali che potrebbero contenere glutine oppure amido di riso (placebo senza glutine) ma sicuramente alternativo al prodotto A Ogni flacone ha un codice specifico ed è registrato e certificato

 

DIETA SENZA GLUTINE PER 4 SETTIMANE DURANTE GluteTest *

(LEGGERE CON MOLTA ATTENZIONE - SOLO PER IL TEST , NON E’ UNA TERAPIA - SEGUIRE SOLO DURANTE LA DURATA DEL TEST)

 

ALIMENTI CON GLUTINE DA EVITARE :

Frumento Farro Kamut Orzo Segale Sorgo Spelta Triticale, Avena in...

  • Farina, amido, semolino, fiocchi, Müsli, miscele di cereali, Corn Flakes al malto
  • Pasta, pasta ripiena (es. ravioli, tortellini ecc.)
  • Pane comune e speciale, pangrattato, crusca Grissini, crackers, fette biscottate, pan carrè, focacce, pizza
  • Gnocchi di patate, gnocchi alla romana Malto d’orzo
  • Birra, whisky
  • Dolci, biscotti, torte

  

ALIMENTI DA MANGIARE LIBERAMENTE:

Cereali e vegetali altrettanto gustosi come pane e pasta di grano ma senza glutine , quali:

Mais, Miglio, Patate, Riso, Tapioca, Grano Saraceno, Manioca, Sorgo, Quinoa, Amaranto, Fonio, Teff, Castagne Legumi.

Alimenti dietetici per celiaci in tutte le loro forme (farina, pasta, estrusi, creme, pane, crackers, fette biscottate).  

Alimenti da assume liberamente ma con attenzione alle lavorazioni:

  • Carne (bianca e rossa) Pesce e Uova, tranne insaccati (salumi), ragù, impanati, tritati e assemblati, precotti, in salsa.
  • Latte, yogurt e derivati (se non allergici a latte o intolleranti a lattosio) ma non sotto forma di creme, budini o con aggiunta di malto o cereali.
  • Verdura e legumi (se non intolleranti a legumi ) tranne minestroni misti, impanate, precotte.
  • Frutta fresca e secca     (se non intolleranti a frutta secca o nickel) tranne sciroppata, candita, infarinata.
  • Sorbetti di frutta Marmellate
  • Condimenti (eccetto sughi pronti e besciamella)

Il test è eseguibile presso:   cab polidiagnostico srl   sede legale: via dei Mille, 4 – 23891 Barzanò (LC)

P. IVA e CF 03134480130 REg. Imp. Di Lecco – REA 307908

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.       tel 039-9210202

 

 

 

Digeest  offre una Valutazione Gastroenterologica Funzionale dei sintomi gastrointestinali cronici e una diagnostica scientifica non invasiva innovativa per una efficace strategia terapeutica,

                                                                                

Stante l’attuale emergenza COVID temporaneamente si sospendono le visite in presenza negli ambulatori di Carate Brianza, Arcore, Erba e Monticello Brianza e si consiglia ai pazienti di prenotare un VIDEO CONSULTO ON LINE . Cliccando il bottone sopra si aprirà direttamente l’agenda per prenotare un videoconsulto della durata di 30-40 minuti. E’ sufficiente un PC fisso o portatile con telecamera o anche il semplice smartphone per avere una consulenza on line semplice, completa e sicura a cui seguirà una relazione clinica esauriente e una prescrizione assolutamente identica a quanto avviene in presenza .

 

 

Per qualsiasi informazione Digeest è contattabile tramite mail al seguente indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Top
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito. Continuando ad utilizzare questo sito, si stanno dando il consenso per i cookie in uso. More details…